La febbre della prova costume

Scritto da Elisa Attene

É arrivata la primavera, che succede?

Tutto ritorna in fiore, tutto profuma di nuovo e di rinascita. É proprio in questa stagione di risveglio che tante persone sembrano essere pervase da una sensazione di cambiamento.

Si entra quasi in sintonia col proprio giardino di casa ed è così che si decide che anche per noi è arrivata la fine del riposo vegetativo.Le giornate cominciano ad allungarsi, ai primi bagliori dell’alba primaverile ci troviamo ad aver a che fare con un vero e proprio scombussolamento interiore.

Maggiori ore di luce, innalzamento delle temperature, sbalzi termici ed ecco che insieme alle prime allergie e ai primi raffreddori stagionali ci troviamo a dover affrontare la febbre della prova costume.

È arrivata anche quest’anno e come tutti gli anni, sembra cogliere impreparate tante persone! Ci siamo lasciati tentare subito dai vestiti troppo leggeri, il cappotto copriva tutto il nostro corpo ma ora è troppo pesante e la maglietta non ci copre abbastanza!

Freddo, caldo, si suda e ci si rende conto di essere arrivati al momento limite per iniziare a rimettersi in forma.

Iniziamo le nostre ricerche online, si corre a fare rifornimenti di cibo salutare, prodotti e integratori dimagranti, creme anticellulite, si consultano le guide perfette, gli esercizi mirati, gli attrezzi che scolpiscono i muscoli e chi più ne ha più ne metta!

La folle corsa per ottenere il corpo perfetto ed indossare lo slip e il bikini è partita!

Se io vedessi questa febbre dal punto di vista professionale e la prendessimo come una cosa serissima, vi direi che per alcuni si manifesta ed evolve come una vera e propria problematica che riguarda il benessere psicofisico ed il modo migliore e corretto per affrontarla è sicuramente quello di affidarsi ad un professionista.

In realtà queste persone sanno già quale sia la strada giusta e sono già super informate dell’esistenza dei professionisti del movimento e dell’alimentazione. Se prendessimo la febbre della prova costume in un modo meno serio, vi direi che è lo spauracchio comune primaverile di entrambi i sessi.

In ogni caso, sono convinta che ‘‘la cura’’ non sia così semplice.

Fosse semplice, faremmo tutti parte di quella categoria che ha seguito un’alimentazione sana tutto l’anno, sente il corpo sano ed ha svolto una regolare attività fisica e sta bene anche se gli addominali non sono scolpiti ed i glutei non sembrano marmorei .

Fosse così semplice avremmo già contattato quel professionista del movimento o dell’alimentazione che può fare al caso nostro e non ci affideremmo a tutti quegli articoli che ci indicano gli esercizi migliori per fare il nostro primo tuffo estivo.

Vi starete chiedendo se in questo articolo troverete finalmente il segreto per non ammalarsi e non beccarsi questa febbre ogni primavera. Più che segreti i miei vogliono essere consigli.

Un primo consiglio è la gradualità!

Sono quasi sicura che questo già lo sapete e lo avete letto, voglio solo rimarcarvelo.

Capisco l’ansia dell’ultimo minuto ma non potete pretendere da voi stessi di correre 20 km da un giorno all’altro se sino ad ieri la vostra attività fisica era pari a 200 passi al giorno segnati dalla App scaricata 3 anni fa. Ponetevi degli obiettivi facilmente raggiungibili soprattutto all’inizio e fateli evolvere in modo graduale.

Dovete incoraggiarvi e non scoraggiarvi.

Un secondo consiglio è la calma.

Non potete ottenere tutto subito ma come per ogni cosa ci vuole del tempo. Il giusto tempo e la giusta attività ripagherà il vostro corpo e la vostra mente.

L’ultimo consiglio e credo il più importante è la ricerca di quello che vi piace fare.

Questo lo definirei un vero e proprio segreto sottovalutato da tanti. Soprattutto se siete delle persone sedentarie ed è da tanto tempo che non svolgete un attività che riguarda il movimento, dovreste rispolverare vecchie sensazioni e sperimentarne di nuove.

Non esiste un’età per trovare una disciplina sportiva che ci fa stare bene o per rispolverare i vecchi occhialini della piscina.

Quando quello che facciamo ci piace tutto passa in secondo piano.

Muoversi con piacere migliora noi stessi, la nostra autostima e il modo di vederci e di vedere le cose.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: