Primo piatto per il pranzo di Pasqua

Ricetta semplice e gustosa di tortellini integrali fatti in casa serviti con crema di asparagi

Scritto da Francesca Locci

Durante l’ultima domenica bianca in Sardegna (aaahhh… le regioni colorate ai tempi del Corona virus!!!) ho fatto una bella passeggiata in campagna e fortuna ha voluto che anche una talpa come me, incapace di vedere un asparago anche se questo si mette a ballare la macarena davanti ai miei occhi, ne trovasse appunto un bel mazzolino.

Questo è proprio il periodo migliore per sbizzarrirsi in preparazioni a base di asparagi: ideali per dei risotti deliziosi, come contorno per dei secondi sia di mare che di terra, si tratta di una verdura spontanea molto versatile, dal gusto leggermente amarognolo, in grado di dare carattere a molti piatti.

Stavolta ho pensato di proporre un primo per il menù di Pasqua: lo so, non possiamo farci la passeggiata in campagna per andarli a cercare, però c’è sempre il caro e fedele supermercato che ormai ci propone sia gli asparagi coltivati che quelli selvatici.

La Pasqua è un momento di festa ed è bello riunirsi attorno ad una tavola e condividere del buon cibo e perché non farlo un buon piatto di pasta fresca preparata da noi?

Lo sai che in Italia il consumo medio pro capite di pasta si aggira attorno ai 23,5 kg annui?  Impressionante, vero? Ecco quindi che un mio consiglio, se posso dartelo, è quello di scegliere sempre marchi a filiera controllata, nei quali non vengano utilizzati pesticidi dannosi per la salute (sai qualcosa del Glifosato?? Un giorno ti racconto un paio di cosette da far drizzare i capelli!!!) e inoltre variare spesso tra i molti tipi di grani disponibili e i diversi gradi di raffinazione della farina: non demonizziamo la farina 00 ma diciamo che facciamo bene ad alternarla, nella nostra alimentazione, alle altre farine, che per altro non sono niente male! Anzi, io sono una vera e propria appassionata dell’integrale.

Ma torniamo a noi, oggi ti propongo una pasta fresca fatta da me: dei tortellini integrali ripieni di burrata conditi con crema di asparagi. Preparati a stupire i tuoi commensali!!  (Queste dosi che ti lascio qui di seguito sono per 4 persone):

Tortellini integrali con burrata in crema di asparagi
  • 300 g di farina integrale
  • 3 uova
  • 300 g di asparagi
  • 400 g di burrata
  • sale, pepe bianco e peperoncino qb
  • una puntina di zafferano
  • un filo d’olio evo

Come prima cosa ho impastato la pasta fresca mettendo la farina a fontana sul piano da lavoro e inserendo le uova e una bella presa di sale.

Dapprima ho sbattuto le uova (nelle quali ho messo il sale) con la forchetta, poi pian piano ho iniziato ad incorporare la farina, sempre con la forchetta fin quando mi è stato possibile; poi sono passato alle mani (è rilassante, sai?) e ho lavorato l’impasto fino ad ottenere una pallina omogenea e compatta, che ho poi messo a riposare per circa una mezz’ora in un sacchetto.

Nel frattempo ho preparato il ripieno e il condimento: QUI NON SI PERDE TEMPO! Ho lavato e sminuzzato gli asparagi, tenendo da parte i gambetti più legnosi: le parti tenere le ho messe a rosolare a fuoco dolce in un wok con un filo d’olio d’oliva, uno spicchio di aglio e una spolverata di peperoncino, mentre invece le parti legnose le ho messe a bollire da parte. Una volta cotti, li ho frullati assieme ottenendo una crema bella densa che ho reso più fluida con qualche cucchiaio di latte. Et voilà: il condimento è pronto!

In una ciotola ho sminuzzato le burrate mischiando l’interno più morbido con l’esterno più consistente e le ho condite con un pizzico di sale, una grattata di pepe bianco e una puntina di zafferano. Ed eccomi pronta a formare i miei tortellini; infatti ho concluso giusto in tempo per riprendere la mia pasta.

Essendo un formato di pasta che preparo raramente, mi sono dilettata nei tortellini ma se vuoi più ripieno ti consiglio la forma classica dei ravioli; per questioni di tempo ho sfogliato con la macchinetta ma se decidi di prenderti una mattinata in cucina in totale relax puoi provare anche la stesura a mano come le vere sfogline emiliane: è un’esperienza gratificante!

Mentre chiudevo gli ultimi tortellini ho messo a bollire dell’acqua in una pentola bella capiente e il resto, con 23,5 kg di pasta a testa all’anno, credo sia routine: ho cotto i tortellini scolandoli un po’ al dente e terminando la cottura nella padella, assieme al condimento e un po’ di acqua di cottura in maniera tale da avere una crema ancora più goduriosa.

Tortellini integrali ripieni di burrata in crema di asparagi

Puoi servirli così oppure preparare una bella mollica croccante da spolverare sopra il piatto ultimato!

E il primo è servito!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: